Magazine \ Arredamento

Cos'è lo stile boho chic? Come ricreare l'arredamento boho chic in casa

created by Team editoriale Lunedì, 17 Luglio, 2017 - 16:35

Ancora nessun voto

Ti abbiamo già parlato dei vari stili di arredamento shabby chic  e di quanto sia amata questa declinazione di arredi, soprattutto nelle case moderne. Oggi ti vogliamo presentare un altro stile molto amato dagli "spiriti liberi", lo stile boheme chic, abbreviato in boho chic. Non l'hai mai sentito? Dovresti conoscerlo perchè se stai arredando casa o lo stai ristrutturando, forse ti potrà tornare utile. Negli ultimi anni questa tendenza si è molto sviluppata sia nelle passerelle, sia in ambito di design e arredi. Nella moda e nell'arredamento questo stile è caratterizzato da un look con influenze hippie che propone un mix di diversi stili, etnico, fintamente trasandato, di ispirazione anni ’60 e ’70.

L'elemento fondamentale del boho sono i colori accesi. In casa puoi combinare così mobili, tessuti e accessori di varie epoca, di varie zone e soprattutto di vari colori. Puoi sicuramente sbizzarirti a cercare mobili e accessori nei mercatini dell'usato oppure puoi affidarti alle aziende che producono mobili di ispirazione etnica, oppure ancora puoi recuperare qualche mobile vecchio che avevi in soffitta.

Mobili boho chic: cosa scegliere per il salotto

Iniziamo con l'arredamento dell'area living. Per esempio puoi optare per un divano non tradizionale. Nella casa boho, l'area del soggiorno è la zona più importante della casa, dove accogliere gli amici e ricreare un'intensa convivialità. Puoi scegliere dei divani ricreati da pallet usati, oppure dei divani bassi e destrutturati, con un numero imprecisato di cuscini, di varie dimensioni per assicurare il comfort degli ospiti. Anche in questo caso via libera ai colori accessi per i tessuti: stampe floreali, trapunte patchwork fai da te, tessuti orientali e naturalmente molto, molto, verde attorno (le piante d'appartamento come il Ficus Benjamin sono l'ideale). Un'ultima cosa fondamentale: non dimenticare i tappeti colorati, quelli persiani sono l'ideale ma anche quelli dalle fantasie più moderne vanno bene. Anche qui la regola è: colore, colore, colore!

Boho chic in cucina e camera da letto

Per la zona pranzo invece il legno scuro e gli accessori colorati sono i due capisaldi dell’arredo boho. Gli arredi devono essere vintage in aggiunta agli elementi decorativi raccolti in giro per il mondo. In quest'area puoi sbizzarirti con la fantasia e inserire anche gli oggetti più strani. L'importante è inserire più oggetti e mobili possibili, al bando il minimalismo quindi. Più cose hai in casa meglio è! Piatti e bicchieri ovviamente dovranno essere multicolor, così come tutti gli oggetti di vetro (e dove possibile, anche le piastrelle della cucina. Noi ti consigliamo le piastrelle in maiolica, per un tocco molto elegante ). Inoltre aggiungi le sedie colorate che trovi in qualche mercatino dell’antiquariato o nella soffitta della nonna. Poco importa se le sedute sono tutte diverse tra loro, sta proprio in questo caos armonioso il segreto dell’arredamento boho.

E per la camera da letto? Tanti oggetti fatti a mano e soprammobili portati da viaggi lontani. Infatti un elemento importante per lo stile boho chic è l’unicità. Ogni casa arredata con questo stile sarà diversa dalle altre, è fondamentale quindi che alcuni oggetti siano realizzati a mano. Per il letto invece meglio un letto dal sapore vintage, a baldacchino, corredato da zanzariera.

Infine concludiamo con una piccola curiosità etimologica sul termine boho chic e sulla sua declinazione in ambito sociologico. Boho Chic deriva da un altro termine "BOBO chic", ovvero da bourgeois - bohémien, termine coniato da un giornalista americano, David Brooks negli anni 2000.

Si riferiva ad una categoria ben precisa - i “bobos”- dei consumatori molto attenti, super chic che non badano a spese pur di "consumare" con stile secondo i propri principi etici (ecologia, rispetto della dignità umana, arte). Insomma chi unisce spiritualità, cura dell'anima e... consumismo!

In sostanza un'unione di stili e concetti dell'upper class acculturata, dallo stile di vita bohémien. Stili apparentemente inconciliabili ma attualmente molto di moda.  

Immagini: Pinterest