Magazine \ Arredamento

Arredamento shabby chic provenzale: il tuo angolo di Provenza in casa

created by Team editoriale Giovedì, 14 Luglio, 2016 - 11:03

4
Media: 3.7 (3 votes)
Arredamento Shabby Chic

Stile rustico, mobili vintage, colori neutri e profumo di campagna che sembra diffondersi in casa: questo e molto altro è l’arredamento shabby chic provenzale. Se ti appassiona questo tipo di design oppure hai voglia di scoprire di cosa si tratta, qui troverai tutto quello che c’è da sapere su come arredare casa e quali soluzioni preferire per ogni tipo di ambiente.

Lo stile provenzale shabby chic arriva direttamente dal sud-est della Francia, dalla Provenza, e si è ormai diffuso anche nel nostro paese facendo impazzire gli amanti del design vintage e country. Dai luoghi in cui ha preso piede, tra campagne, mare e Alpi, deriva la volontà di ricreare in casa ambienti raffinati, ma allo stesso tempo rustici, con mobili e complementi d’arredo apparentemente usurati dal tempo, ma in realtà curati fin nei minimi dettagli.

La tendenza sempre più diffusa di scegliere shabby chic e arredamento provenzale per lo stile della propria casa è segnale del fatto che chiunque può ricreare facilmente in casa questo genere di design classicista e romantico che fa rivivere l’anima provenzale con tutte le sue sfumature, adeguandola però alle esigenze più moderne.

Come realizzare un arredamento shabby chic? Ecco tutto quello che devi sapere!

Arredamento shabby chic: mobili, colori e complementi d’arredo

I mobili provenzali shabby chic si caratterizzano per uno stile rustico, dalle forme lineari e pulite, talvolta anche tondeggianti e curve a patto che mantengano uno stile classico e mai troppo moderno e minimalista. I comodini sono l’elemento caratteristico della camera da letto, mentre credenze, cassettiere e tavolini non possono certo mancare in cucina e salotto. Solitamente si tratta di mobili di recupero sui quali si interviene riverniciandoli e trattandoli in modo da donare loro un aspetto antico, ma sempre curato e mai veramente trasandato.

Proprio per questo è facile ricreare uno stile shabby chic fai da te: basta scegliere i mobili più adeguati e procedere con una verniciatura che, ricorda, non deve essere mai troppo precisa, oppure trattarli con la tecnica del decapaggio, un intervento che mira proprio ad antichizzare le superfici rendendole opache e donando loro un aspetto fintamente consumato.

È importante a questo proposito precisare quali sono i materiali da preferire per arredare una casa shabby chic provenzale. Primo tra tutti il legno, elemento d’eccellenza per i mobili, meglio se non troppo lavorato in modo da ricreare quell’aspetto rustico tanto desiderato. Anche la pietra e il ferro battuto si possono utilizzare: la prima è adeguata soprattutto per i pavimenti e i lavabi della cucina, il secondo invece può essere utilizzato per la struttura dei letti oppure per mobili come sedie e tavolini.

Una domanda importante da porsi quando si decide di arredare casa con questo stile è: quali sono i colori del shabby chic? Inutile dire che i toni da preferire sono quelli tenui: il bianco con tutte le sue varianti, l’avorio, l’ecrù, il tortora, il beige, il lilla e le più chiare tonalità di rosa, giallo, azzurro e verde. Anche il blu e il giallo possono essere utilizzati come colori per mobili shabby, purché tu scelga delle tonalità pastello.

Ma si sa, nella scelta dell’arredamento i dettagli fanno la differenza, e ancora di più in uno stile come questo in cui tutto serve a ricreare la giusta atmosfera. I complementi d’arredo shabby chic che caratterizzano il nostro angolo di Provenza vanno dagli specchi vintage ricchi di decori, a lampade in ferro battuto, candele, cuscini e tende in lino o cotone caratterizzate da fantasie floreali intonate alle tonalità dei mobili. E in una casa shabby chic con arredamento provenzale non possono certo mancare i fiori freschi, anch'essi di colori in linea con il resto dell'arredo!

Cucina shabby chic in stile provenzale

Uno degli ambienti in cui è fondamentale non commettere errori di stile è sicuramente la cucina. Chi ama questo genere di arredamento avrà sognato mille volte una cucina shabby chic provenzale in cui si respirino gli odori e le atmosfere tipiche degli ambienti rustici che vogliamo ricreare: l’odore di dolci e pane appena sfornati, di marmellate e tè freddo fatto in casa secondo le ricette delle nonne.

In base alle tue esigenze economiche, ma anche di spazio, potrai decidere se preferire una cucina in muratura, componibile, ad isola o a penisola. Quello che conta per ricreare la tua cucina shabby chic è dato dalla scelta dei materiali e soprattutto degli accessori: il legno continua ad essere il materiale principale da utilizzare, eventualmente da associare ad altri materiali come la pietra, la ceramica e il marmo; in particolare la pietra ben si adatta alla scelta del lavabo. Il consiglio principale è quello di evitare materiali troppo moderni come l’acciaio.

Ma ancora una volta sono i dettagli quelli che contano in fase di scelta su come arredare una cucina shabby. La credenza non può davvero mancare, magari con all’interno piatti dai motivi floreali in bella esposizione, magari inseriti in una piattaia in legno. Ancora pentole in rame da appendere o esporre, contenitori in ceramica o brocche in metallo; tende in pizzo, oppure in cotone o lino e con fantasie che richiamano i colori pastello che avrai scelto per il tuo arredamento. Ricorda, però, di non esagerare con l’aggiunta di elementi, soprattutto se lo spazio che hai a disposizione è di dimensioni ridotte!

Arredamento shabby chic per il salotto

Arredare un salotto shabby chic è uno dei momenti più divertenti in cui puoi sbizzarrirti nello scegliere complementi d’arredo e nel dare un tocco di stile personale alla tua casa. Ancora una volta ricorda che i colori da preferire per mobili e pareti sono quelli già messi in evidenza: bianco, beige, avorio, grigio, tortora, azzurro, rosa. Detto questo, un altro elemento fondamentale da scegliere è il divano: preferisci linee classiche, rivestimenti in tessuto e colori tenui, oppure fantasie floreali. Abbina cuscini dalle stesse tonalità oppure divertiti a scegliere gli abbinamenti giusti.

Un altro elemento che non può mancare è il perfetto tavolino shabby chic provenzale: scelgi il legno come materiale, in questo caso puoi lasciarlo del suo colore naturale oppure decidere di lavorarlo dipingendolo di bianco. Ricorda sempre di scegliere materiali grezzi e di intervenire in modo da conferire al tavolino un aspetto rustico e vintage. Oltre al legno potresti scegliere un tavolino in ferro battuto ridipinto con colori chiari, oppure optare per una soluzione più originale inserendo per esempio un vecchio baule oppure un tavolino in vetro opacizzato nel caso in cui tu voglia dare un tocco di modernità. L’importante è che tu riesca sempre a combinare tutti gli elementi presenti in maniera omogenea.

A questo punto hai solo l’imbarazzo della scelta sugli elementi da aggiungere: anche in questo caso una credenza non può mancare, così come specchi, strutture in cui inserire delle candele come una vecchia gabbietta per uccelli, rigorosamente vuota, oppure lanterne in metallo, tappeti in tessuto, il tutto sempre abbinato con maestria. Manca ancora qualcosa però per completare l’arredamento shabby chic del salotto: i lampadari. Quali scegliere? Lo stile deve essere vintage ed estroso, solitamente si prediligono lampadari elaborati con pendenti in cristallo oppure più semplici in metallo e lanterne in tessuto.

 

Camere da letto shabby chic tra stile vintage e romanticismo

Anche l’arredamento della camera da letto shabby chic è assolutamente fondamentale per completare lo stile provenzale della tua casa. Tenendo sempre a mente tutti i suggerimenti già messi in evidenza, ecco quali sono gli elementi che proprio non possono mancare in camera. Iniziamo dal pezzo forte della stanza: il letto. In questo caso puoi preferire una struttura in legno del suo colore naturale oppure lavorata e ridipinta del colore che preferisci, magari bianco, beige oppure grigio.

Un’altra soluzione è di scegliere un letto in ferro battuto shabby chic, quindi con una struttura in metallo in grado di conferire all’ambiente un tocco rustico. Per una camera che invece vuole far emergere un’atmosfera romantica e quasi principesca, cosa ne dici di un letto a baldacchino?

Un elemento apparentemente poco rilevante come le coperte potrebbe invece fare la differenza in camera da letto. Scegli colori chiari e tessuti morbidi per l’inverno, e se ami il colore realizza (o compra, magari da una brava magliaia) un copriletto creato con la tecnica del patchwork.

Anche per l’arredamento shabby chic delle camere da letto non possono mancare specchi grandi ed elaborati, armadi in legno (o legno e vetro) e soprattutto comodini da affiancare al letto ma che non devono necessariamente essere dello stesso materiale. Ancora puoi inserire delle poltrone facendo attenzione ai colori e ai tessuti, e magari dei candelabri per dare un tocco ancora più provenzale e romantico alla tua stanza.

Arredo per un bagno shabby chic

Gli ultimi suggerimenti che possono esserti utili sono quelli per l’arredamento di un bagno shabby chic. Il bagno è un ambiente particolare e spesso difficile da definire rispettando un determinato stile, ma non preoccuparti: poche accortezze e anche in questa parte della casa potrai ricreare la perfetta atmosfera provenzale.

La vasca da bagno è il complemento d’arredo per eccellenza che non dovrebbe mancare, in stile classico oppure più moderno, purché sia presente e con colori chiari, sempre che lo spazio a disposizione lo consenta. Il lavandino, come la vasca, deve essere di colore bianco e accompagnato da un mobiletto in legno oppure in ferro battuto, così come eventuali mensole. Le pareti dovranno riprendere i colori tenuti più volte evidenziati, se preferisci puoi anche applicare una carta da parati magari con una fantasia floreale.

Per completare l’arredo di un bagno shabby chic è essenziale inserire poi uno specchio, non necessariamente grande, ma in linea con lo stile che hai scelto per il tuo bagno, con una semplice cornice in legno oppure con decori più elaborati. Altri elementi sono poi le tende e i tappeti da scegliere nelle tinte tenui che avrai inserito all’interno dell’ambiente.

 
Immagini: cucine shabby chic | Mood board for a Tuscan Style Interior di  Design Folly , CC BY-SA 2.0|  Cottage style desk area di  Design Folly , CC BY-SA 2.0 | Vintage Gardens | 1800 NW 161 St Edmond OK di  Bill Wilson,  CC BY 2.0