Magazine \ Cura della Casa

L’arte del riordino per i giapponesi

created by Team editoriale Venerdì, 13 Aprile, 2018 - 16:09

Ancora nessun voto

Marie Kondo è una scrittrice giapponese di 33 anni diventata famosa da qualche anno per aver scritto un best seller dal titolo eloquente “Il magico potere del riordino”, dedicato ad un infallibile metodo per riordinare al meglio gli spazi abitativi e migliorare per sempre la qualità della vita. Un sistema che diventa una filosofia di vita e che aiuta una volta per tutte a non ritrovarsi mai da punto e a capo. Con una scrittura limpida e diretta, Kondo, riesce con poche e semplici regole, ispirate anche dalla sua cultura nipponica, a dare il metodo definitivo per eliminare gli oggetti accumulati in casa e per disporre sapientemente gli spazi. Delinea infatti come alleggerire la casa senza perdere la nostra identità e il nostro personale spirito creativo.

Ma quali sono gli oggetti di cui dobbiamo liberarci? In generale tutti quelli che non utilizziamo da più di un anno, come libri comprati e mai aperti, oppure vestiti che non utilizziamo più, acquisti impulsivi e soprammobili ancora avvolti dal celophan, oppure ricordi di vacanze, cosmetici aperti da mesi, libretti delle istruzioni, vecchi giocattoli, regali inutili. L’importante è svuotare il più possibile la casa per evitare di essere soffocati dagli oggetti. Ma come fai a liberarti di cose a cui sei legata anche se non le usi mai? Considera che “la pulizia deve essere mentale prima che pratica”, ammonisce la piccola samurai dell'ordine. Il riodine prosegue “produce effetti visibili e non mente. Perciò non bisogna prendere l’abitudine di riordinare un po’ alla volta, ma bisogna mettere a posto una volta per tutte perché solo in questo modo il tuo modo di pensare cambierà radicalmente.” Il riordino totale fornisce un cambiamento radicale alla persona che lo mette in atto. Sbarazzandoti del superfluo, potrai riorganizzare lo spazio fisico ed emozionale perché una casa riordinata è il primo passo verso una nuova vita. E come dice Kondo “ Nel momento in cui inizierete a sistemare, la vostra vita verrà resettata.” L’autrice è forte della sua cultura giapponese. Secondo la filosofia zen evitare il caos fa bene anche alla mente perché ci si alleggerisce del passato e si valorizza solo quello che è prezioso.

Consigli pratici per riordinare casa in maniera definitiva

Elimina per far posto, riordina per categorie, a ognuno il suo spazio. Da dove partire? Dalle cose indispensabili, il resto va buttato. Si conserva solo quello che ci emoziona e se proprio c’è qualcosa che non riesci a buttare, rifletti, analizza fino in fondo le ragioni che non ti fanno separare dalle cose. Si tratta di attaccamento al passato o ansia per il futuro? Affrontare i propri oggetti, selezionarli, fare un inventario e buttarli può essere molto doloroso e ti costringe a confrontarti con le tue imperfezioni e le scelte discutibili fatte in passato. Esaminando ciò che possiedi sarai in grado di capire quello che per te è importante.

I consigli per riordinare la cucina e l’armadio

1 Pochi oggetti e abiti disposti ordinatamente per pulire e trovare tutto velocemente

Nei ripiani a vista della cucina disponi il minor numero di utensili così potrai pulire facilmente e se hai tante cose sfrutta al massimo i ripiani degli armadi chiusi. Per l’armadio getta gli abiti, le borse e le scarpe che non metti da almeno un anno. Organizza i tuoi abiti per categorie e stagionalità e ripiega tutto perfettamente nei cassetti per avere più spazio utile.

2 Liberati da tutto ciò che è vecchio

Anche in questo caso vige la regola "liberati del superfluo" per alleggerire il lavoro in cucina e per ricercare il capo più giusto da indossare. Hai un mestolo di legno ormai consumato di cui non riesci a distaccarti? Buttalo subito, ormai ha fatto il suo tempo!