Magazine \ Arredamento

Come scegliere l'illuminazione in casa, stanza per stanza

created by Team editoriale Martedì, 4 Ottobre, 2016 - 10:56

Media: 5 (4 votes)
illuminazione di interni, consigli

Abbiamo già visto i diversi tipi di illuminazione possibili a seconda della loro funzione: luci generali, d'accento, funzionali e d'ambiente. Vediamo ora, stanza per stanza, quale tipo di illuminazione sarà necessaria, partendo dal presupposto che l'illuminazione generale dovrà essere presente in tutta la casa.

A prescindere dalla stanza, in linea di massima per illuminare una stanza dal soffitto basso si sconsigliano lampadari a sospensione, che con la loro lunghezza amplificherebbero la scarsa altezza delle pareti. Per illuminare una stanza cieca, ovvero senza finestre, invece è bene collocare sia dei faretti da incasso led che una bella luce calda funzionale, così che in base alle esigenze si possa scegliere quale luce accendere, non godendo di luce naturale neanche di mattina.

Illuminazione dell'ingresso

Nell'ingresso solitamente è sufficiente un'illuminazione indiretta, che ci accolga all'entrare in casa. Tuttavia, se l'ingresso si affaccia direttamente su un altro ambiente quale il salone o il soggiorno, può essere utile marcarlo con una luce funzionale che punti sulla porta, o trovare altre soluzioni creative servendosi di strumenti alternativi come un diverso colore delle pareti.

Illuminazione della cucina

In cucina, oltre alla solita luce generale, servirà sicuramente una luce funzionale sul piano cottura, o un'illuminazione sottopensile a batteria o a led sul lavabo e sulle altre zone del piano di lavoro. Infatti, in queste aree della cucina è fondamentale avere una luce forte e mirata al fine di facilitare le attività di preparazione e cottura dei piatti. Dunque, le luci possono essere già incorporate nei mobili, specialmente in corrispondenza dei fornelli, o è possibile acquistare delle luci sottopensili a led da cucina da installare facilmente dove necessario.

Illuminazione della sala da pranzo

Nel salone sicuramente è di grande utilità una luce funzionale di una certa intensità che sovrasti il tavolo da pranzo. Una plafoniera o un lampadario a sospensione di design saranno sufficienti.

Sceglilo con cura in base allo stile del tuo salone. Non è un dettaglio da poco. Inoltre, assicurati che tutto il tavolo sia ben illuminato, anche nel caso in cui venga allungato in occasione di una cena tra amici.

Illuminazione del soggiorno

Il soggiorno è la zona più vissuta della casa, per questo cerca sempre di favorire l'illuminazione naturale in questa parte della casa. Può essere utile un'illuminazione a soffitto di design, ma nel caso in cui nel soggiorno vi è anche un tavolo da pranzo, ricordati di illuminarlo con una luce funzionale, magari un lampadario a sospensione.

Invece, nella zona relax, per intenderci quella con divani, poltrone e tavolini dove sedersi a fine serata e fare due chiacchiere in tranquillità, sarà sicuramente utile avere anche delle luci soffuse. Delle piccole abat-jour o una lampada da terra con una luce calda di bassa intensità andranno benissimo.

Illuminazione del bagno

Il bagno è la zona della casa in cui ci si rilassa e si cura il proprio corpo. Per questo saranno fondamentali diversi punti luce: delle luci soffuse per il momento della doccia o del bagno, e delle luci funzionali per la toeletta. Se ami la cromoterapia, installa luci colorate da bagno. Prediligi ovviamente toni rilassanti.

Un consiglio: la luce per specchio non è un dettaglio da prendere sotto piede. Non collocare faretti al di sopra dello specchio, ma all'altezza delle sopracciglia e su entrambi i lati. Diversamente, rischierai di vedere tutte le ombre proiettate sul tuo viso dall'alto verso il basso e non avrai un'immagine veritiera di te. E probabilmente non andrai a letto troppo felice.

Illuminazione della camera da letto

Ed eccoci alla stanza della notte, quella che custodisce i nostri segreti, ma anche in cui ci prepariamo ad affrontare un nuovo giorno.

Prima di tutto è necessaria l'illuminazione funzionale: se si tratta dell'illuminazione di una camera da letto matrimoniale, colloca due abat-jour sui comodini che consentano di leggere un libro senza infastidire il partner dall'altro lato del letto.

Se hai una specchiera, saranno validi gli stessi consigli utili per il bagno.

Infine, l'illuminazione diffusa può dare un vero tocco di classe a questa stanza poiché, come già detto, aiuta a ricreare atmosfere rilassanti e, perché no, romantiche. Anche una lampada di sale può contribuire a creare un'atmosfera rilassante, oltre ad apportare numerosi benefici per la salute.

E ricorda di collocare delle luci a led nel guardaroba. Vedrai che utilità!

Infine, ti consigliamo di leggere queste utili informazioni sul calcolo di luci per stanza.

Immagini: Cucina, CC BY-ND 2.0