Magazine \ Arredamento

Cosa appendere ai muri per arredare le stanze

created by Team editoriale Venerdì, 24 Agosto, 2018 - 11:39

Ancora nessun voto

Una delle proposte più di tendenza se vuoi avere una casa originale e personalizzata, è quella di appendere alle pareti delle stampe o dei poster con cornici personalizzate. Online puoi trovare moltissimi siti che offrono questi prodotti con prezzi ragionevoli. Un modo per arredare con gli spazi che troppo spesso in mancanza di quadri danno l’idea di essere anonimi.

Uno dei siti più forniti è Desenio.it che offre molte categorie di prodotti, organizzate molto chiaramente tra le pagine del sito. Tra le categorie più apprezzate i poster in bianco e nero, i poster dedicati all’arte e ai grandi fotografi. I prezzi delle stampe partono da 7 euro e se vuoi puoi scegliere anche la cornice più adatta.  Le cornici partono da 4.95 Euro e ne troverai una grande scelta, da quella minimale a quella più eccentrica. Nel sito c’è anche la sezione dedicata all’arredamento scandinavo, di cui abbiamo parlato spesso, per esempio qui.  Scandinavian Homes, l’azienda di home styling di Stoccolma, presente nel sito ha una collezione di poster che gioca su numerose tonalità di nero e di colori tenui, come nella migliore delle tradizioni nordiche. 

Uno dei fattori, spesso sottovalutato, ma di primaria importanza per garantire un arredamento armonioso, riguarda la disposizione dei quadri. Dove posizionarli, a quale altezza, di quale grandezza sceglierli, a tutti questi quesiti c’è una risposta soprattutto se lo spazio a disposizione è poco e hai l’esigenza di decorare le pareti in verticale, come accade per esempio per il corridoio, spesso lungo e stretto.

Ma veniamo a consigli più pratici e consideriamo uno dei quesiti più difficili di sempre: qual è la giusta altezza per appendere i quadri? Solitamente vi è una regola generale da tenere a mente, il quadro andrebbe posizionato ad un’altezza corrispondente ai 5/8 della parete, o comunque andrebbe considerata questa altezza per tracciare una linea immaginaria al di sopra o al di sotto della quale posizionare i quadri. Inoltre, quadri di grandi dimensioni, ma dallo stile essenziale e con colori scuri, dovrebbero essere posizionati in alto in modo da essere ben visibili e rappresentare il punto focale della stanza. Al contrario quadri di dimensioni più piccole, dai disegni complessi e dai colori chiari andrebbero posizionati in basso.

Ad ogni casa il suo stile

A seconda dello stile di casa tua puoi scegliere i quadri giusti. Le stampe giapponesi ultimamente sono molto di moda, su Amazon.it trovi per esempio una vasta selezione. Oppure i classici: Monet, Van Gogh, esistono molte stampe che fanno al caso tuo. L'ideale è scegliere anche le migliori foto delle vacanze e appenderle nella zona giorno, il salotto o la cucina. Ricordati sempre che ogni complemento d'arredo - divani, poltrone, tavolini, finestre, lampadari, vetrine, tappeti - rappresenta un punto di riferimento nell'ambiente interno; bisogna tenerne conto al momento di predisporre lo spazio per i quadri, che serviranno a completare la composizione in modo armonioso e senza appesantire la stanza o rendere l'ambiente caotico. 

Immagini: Istockphoto | Desenio