Magazine \ Arredamento

Neonato in una casa piccola: soluzioni per accoglierlo al meglio

created by Team editoriale Lunedì, 14 Novembre, 2016 - 11:09

5
Media: 5 (4 votes)
Casa piccola con bambino

Casa piccola e neonato in arrivo, questo è il problema! Quanti di voi si sono ritrovati a pensare come riorganizzare casa nel momento in cui la famiglia comincia ad allargarsi? Sempre più spesso, soprattutto i giovani si ritrovano a vivere in case di piccole dimensioni, e a cercare di ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione.

Non c’è da preoccuparsi però; ci sono una serie di accorgimenti che ti permetteranno di accogliere al meglio un neonato in una casa piccola rendendo la tua abitazione perfetta per dare al tuo bambino tutti i comfort di cui ha bisogno. Del resto, almeno fino ai tre anni, non è necessario che il piccolo abbia una stanza tutta per sé, e puoi organizzare la camera da letto per creare uno spazio per il tuo bambino e scegliere soluzioni salvaspazio che renderanno gli ambienti di casa a prova di neonato.

Vediamo allora come arredare una casa piccola con un bambino e quali mobili e complementi d’arredo scegliere per coccolare il nuovo membro della famiglia sfruttando tutto lo spazio a disposizione!

Angolo per neonato in camera da letto

Quando pensiamo a quello di cui un neonato necessita ovviamente il primo pensiero va alla zona notte e a dove posizionare la culla e tutto ciò di cui il piccolo avrà bisogno. Se la tua è una casa di piccole dimensioni e non hai la possibilità di usufruire di una stanza in più, puoi tranquillamente organizzare un angolo per neonato in camera da letto. Molti genitori, a prescindere dallo spazio a disposizione, preferiscono tenere per i primi mesi il bambino nella stessa camera in modo da averlo vicino, soprattutto nelle ore notturne, scelta tra l’altro consigliata anche da molti pediatri.

La soluzione ideale è quella di inserire la culla in un angolo della stanza, ricordandoti che l’ambiente deve essere arieggiato; non posizionare però il lettino del bambino vicino alla finestra o ad eventuali fonti di calore. Se vuoi creare una zona riservata puoi aggiungere un paravento a fisarmonica che vada a dividere gli spazi e ripari il bambino anche da eventuali fonti di luce.

Probabilmente a questo punto ti starai domandando il tipo di culla da scegliere. Nel caso di una stanza di piccole dimensioni, un’ottima soluzione potrebbe essere quella di una culla pieghevole salvaspazio: un lettino da richiudere quando non è necessario, che occupa pochissimo spazio e che può essere facilmente trasportato da una stanza all’altra.

Un’altra soluzione interessante potrebbe essere quella di una culla da affiancare al letto, una struttura che viene collegata al letto matrimoniale e che, durante la notte, viene privata di uno dei lati in modo da essere aperta verso il letto; una soluzione che può essere utilizzata anche durante il giorno come classica culletta. Certo, le dimensioni solitamente sono ridotte, ma una volta cresciuto il bambino potrà essere privata di tutti i sostegni ai lati ed essere utilizzata come divanetto.

Proprio per ovviare alla difficoltà dovuta alla crescita rapida dei bambini, c’è un’altra idea che potresti scegliere per risparmiare sullo spazio e, cosa che non guasta mai, anche sul costo: parliamo di una culla che si trasforma in lettino, una struttura che cambia dimensione con il crescere dell’età del bambino arricchendosi di elementi ed inoltre, avendo le rotelle, utilizzabile anche durante la giornata in altri ambienti della casa. Culle e lettini funzionali e multiuso possono davvero essere la soluzione ideale!

Se hai a disposizione un armadio a parete o una nicchia all’interno della quale poter posizione la culla, sfruttali e fai di questa parte della stanza l’angolo del tuo bambino. Inoltre, se hai questa possibilità potresti utilizzare la parete come piccolo armadio per i suoi vestitini e tutto il necessario, basterà una tenda e avrai creato una mini cabina armadio.

Altri suggerimenti per organizzare le cose del bambino potrebbero essere quelli di posizionarle in scatole e contenitori da sistemare sotto la culla, oppure inserire mensole e sostegni ai quali appendere i suoi vestitini: una specie di armadio a vista per il tuo bebè. Tutte soluzioni che possono esserti utili se ti trovi a vivere in un bilocale con un bambino!

Fasciatoio per un piccolo spazio

Altro elemento che non può mancare con un bimbo in arrivo è il fasciatoio. Se si ha poco spazio a disposizione è importante scegliere un fasciatoio di piccole dimensioni che non ingombri troppo e ti permetta di avere a portata di mano tutto il necessario.

Un’ottima soluzione potrebbe essere quella di scegliere un fasciatoio salvaspazio a muro, ci sono infatti molti modelli che possono essere fissati alla parete, da aprire all’occorrenza. Si tratta sostanzialmente di una specie di mensola richiudibile, ma dotata di tutti gli accesori utili. Potrai posizionarlo in camera oppure in bagno, dove preferisci. Un esempio? Nathi, un fasciatoio salvaspazio creato da ByBO Design (in foto).

Un’altra idea salavaspazio potrebbe essere quella di scegliere un fasciatoio pieghevole, semplice da usare, pratico e facilmente richiudibile, da sistemare magari dietro la porta per non creare intralcio. Infine, se hai bisogno di qualcosa di pratico da utilizzare anche fuori casa puoi preferire una borsa fasciatoio, una vera e propria borsa da utilizzare per ogni evenienza, in qualsiasi ambiente senza creare difficoltà nella gestione del poco spazio.

Creare uno spazio gioco in casa

Come ultima cosa, perché non pensare anche ad un angolo gioco in salotto per quando il tuo bambino diventerà un po’ più grande? Non serve molto per farlo contento, basterà un tappetino di gomma per quando inizierà a gattonare e dei morbidi cuscini da posizionare proprio sul tappetino oppure nella culla, se può essere trasportata facilmente in salotto; inoltre, sempre scegliendo una soluzione multifunzionale, puoi optare per un box lettino, una culla che può essere tranquillamente utilizzata anche come box.

Cosa manca per creare uno spazio gioco in casa? Ovviamente peluches e giocattoli che potrai poi riporre ordinatamente in comode scatole o magari, scegliendo una soluzione originale, racchiudere in una piccola amaca da attaccare al muro. Niente di più facile e soprattutto di più utile per risparmiare spazio.

Bene, ora conosci qualche piccolo trucchetto per poter accogliere al meglio il tuo bimbo in una casa di dimensioni ridotte. Se stai cercando anche alcuni consigli per una casa a prova di bambino, ecco qualche accorgimento da tenere a mente per la sicurezza del tuo bebè!

Immagine: Blue Baby Nursery di Paintzen, CC BY 2.0