Magazine \ Bagno

Come scegliere la vasca da bagno: modelli e materiali

created by Team editoriale Mercoledì, 5 Ottobre, 2016 - 11:09

Media: 5 (4 votes)
vasche da bagno, modelli e materiali

C'è chi la ama e chi la odia. Parliamo della vasca da bagno, quell'elemento a cui alcuni non potrebbero mai rinunciare, e che altri invece rimpiazzerebbero benissimo con un box doccia. Se appartieni alla prima categoria, quest'articolo fa al caso tuo.

Se stai arredando o ristrutturando il bagno, ti starai chiedendo quale vasca da bagno scegliere. Può sembrare una decisione semplice, in realtà sono tanti gli elementi da considerare, dallo spazio a disposizione al materiale che meglio può adattarsi alle tue esigenze.

No, non sbuffare perché nel tuo bagno hai a disposizione uno spazio ridotto! Non preoccuparti: ci sono modelli perfetti per sfruttare i piccoli spazi e anche tu potrai inserire in casa la vasca dei tuoi sogni in cui rilassarti e ritagliarti un momento tutto per te.

Tra soluzioni salvaspazio per il bagno e qualche piccola accortezza nella scelta dell’arredamento, vedrai che tutto è possibile. Quello di cui hai bisogno sono solo semplici consigli sulla vasca da bagno, per compiere la scelta ideale per te. Dunque, come scegliere la vasca? I principali fattori da considerare sono il modello e il materiale. Vediamoli più da vicino.

Tipologie di vasche da bagno: modelli e dimensioni tra cui scegliere

Quando ci si trova a scegliere tra i diversi tipi di vasca da bagno a disposizione, entrano ovviamente in gioco elementi come lo spazio e il proprio gusto personale. Nel caso di un bagno di piccole dimensioni la scelta ovviamente sarà più limitata. Il consiglio è quello di scegliere una vasca da bagno quadrata o comunque dal design compatto, in modo che possa che possa occupare il minor spazio possibile. Nella scelta di una vasca da bagno piccola però, potresti anche preferire una soluzione rettangolare o a semicerchio da collocare a ridosso di una sola parete in modo da ottimizzarne al meglio la disposizione della stanza creando meno ingombro.

Potresti optare anche per una scelta particolare, magari dal gusto rétro, scegliendo una mini vasca: avrai l'imbarazzo della scelta tra le varie forme ristrette disponibili, con piedini rialzati e rubinetto compreso; le opzioni di vasche da bagno di design di dimensioni ridotte sono tante, colorate e dalle linee particolari. Scegli quella che più ti piace e via col relax!

Se quello che hai a disposizione è invece un bagno di medie/grandi dimensioni puoi optare per una vasca da bagno angolare. In questo caso andrai ad impegnare due pareti e quindi avrai bisogno di maggiore spazio con la possibilità di scegliere modelli più profondi in cui goderti lunghi e rilassanti bagni caldi. Le dimensioni più diffuse per questa tipologia solitamente vanno dai 130x30 cm ai 160x160 cm.

Se invece sogni da sempre una meravigliosa vasca rotonda da posizionare al centro della stanza, il tuo desiderio potrà diventare realtà se lo spazio te lo consente; lo stesso vale per la scelta di una vasca da bagno freestanding di ampie dimensioni, si tratta di un modello progettato proprio per essere posizionato in maniera assolutamente automa ed indipendente; il consiglio infatti in questo caso è di affiancare alla vasca un tavolino o comunque un mobiletto su cui poggiare tutto il necessario.

Ovviamente per chi ama questo elemento d’arredo, il culmine della felicità non potrà che essere quello di scegliere una vasca da bagno con idromassaggio: non solo un bel bagno caldo ma anche la possibilità di rilassarsi e farsi coccolare da un bel massaggio. E non pensare che questa funzionalità possa essere inserita solo in vasche di grande dimensioni, anche in vasche angolari o rettangolari salvaspazio questa possibilità non manca.

I migliori materiali per le vasche da bagno

Oltre al modello e alla forma da preferire, un altro elemento fondamentale riguarda il materiale della vasca da bagno. Inutile dire che anche in questo caso la scelta è molto ampia e sarà influenzata anche dallo stile che vorrai ricreare. Vediamo quali sono i materiali più utilizzati tra cui scegliere:

  • vasca da bagno in ghisa: si tratta di un materiale che si distingue per la resistenza e soprattutto le proprietà isolanti, proprio per questo però si presenta come un materiale pesante e più difficile da lavorare, offrendo dunque una gamma ristretta di modelli in termini di design;
  • vasca da bagno in acrilico: si tratta del materiale maggiormente utilizzato, resistente e leggero, quindi più semplice da lavorare, inoltre le vasche da bagno in metacrilato o in acrilico sono antiscivolo;
  • vasca da bagno in acciaio smaltato: ancora una volta parliamo di un materiale dalla spiccata resistenza, ma non isolante ed antiscivolo come l’acrilico;
  • vasca da bagno in legno: potrà sembrarti strano, ma questo genere di vasca è molto diffusa, in particolare nella sua variante in legno di ginepro. Infatti, questa pianta è nota per le proprietà benefiche, rilassanti, rigeneranti e addirittura antibatteriche. Inoltre, si tratta di una scelta di design particolare che ben si adatta ad uno stile rustico come quello di una casa di montagna, ma anche ad un arredamento più moderno e minimal nel caso di un legno lavorato e dalle linee essenziali e pulite;
  • vasca da bagno in vetro: in questo caso parliamo di una scelta di design particolare ed destramente elegante che potrai utilizzare per dare al tuo bagno un tocco raffinato e allo stesso tempo originale; ovviamente si tratta di un materiale soggetto a graffi e con il quale bisogna essere particolarmente attenti;
  • vasca da bagno in marmo: se il vetro è tra le scelte più innovative, il marmo rappresenta invece uno dei materiali più classici, tipico degli arredamenti importanti che si contraddistinguono per scelte dal gusto sfarzoso.

Vasca da bagno con doccia incorporata

Infine, per gli indecisi che non voglio rinunciare alla funzionalità della doccia e al fascino della vasca da bagno, ecco una soluzione intermedia: la vasca da bagno con doccia.

Anche in questo caso le soluzioni non mancano, puoi scegliere tra quelle in cui alla vasca viene aggiunto un solo pannello doccia da far partire dalla parete e da fissare al bordo vasca, oppure tra più pannelli che la vadano a ricoprire in tutta la sua lunghezza. Si può poi scegliere anche di fissare una vera e propria struttura con porte, anche scorrevoli, soprattutto se lo spazio a disposizione non è molto.

Puoi scegliere anche una soluzione con vasca da bagno e doccia combinate in cui inserire una porta frontale o laterale che permetta di poterne usufruire agevolmente, , soluzione utilissima in presenza di anziani o persone con difficoltà motorie.