Magazine \ Fai da te

Come togliere la muffa e i cattivi odori dalla lavatrice

created by Team editoriale Martedì, 19 Giugno, 2018 - 15:02

Ancora nessun voto

Uno dei problemi più diffusi in casa è la muffa. Anche negli ambienti più aerati, la muffa si può accumulare in spazi e angoli che con il tempo rendono l'ambiete non sano. Ti abbiamo già parlato di come eliminare la muffa in casa oppure di come si toglie la muffa dalle pareti e dai muri, ma uno dei problemi più difficili da gestire è sicuramente la muffa nella guarnizione e nel cestello della lavatrice. Se la lavatrice emana cattivi odori e ha una patina nera sulla guarnizione, il primo metodo da usare è la candeggina. E' l'unico prodotto che igienizza e toglie perfettamente l'odore cattivo e la muffa. Come fare? Usa una spugnetta o un panno di cotone immerso nella candeggina (oppure spruzza un detersivo spray con candeggina) e passalo sopra la guarnizione, cercando di eliminare dalle parti interessate la muffa. Infine per risciacquare la lavatrice ed eliminare eventuali residui, fai partire un lavaggio a vuoto a 60 gradi mettendo direttamente nel cestello della lavatrice 3 o 4 cucchiai di bicarbonato.

Altri rimedi utili sono: l’aceto di vino bianco. Inserisci mezza bottiglia di aceto nel cestello e nella vaschetta del detersivo. Fai partire un ciclo di lavaggio a vuoto ad elevate temperature (60 gradi) e appena finisci il ciclo apri l'oblò per lasciare asciugare. Se l'odore di aceto è troppo forte, fai partire un altro lavaggio a vuoto con il bicarbonato di sodio. L'aceto è molto indicato anche se vuoi togliere il calcare dalla lavatrice.

Ricordati sempre di estrarre la vaschetta del detersivo e di lavarla periodicamente con una spugnetta imbevuta di candeggina o detergente spray. Sfrega molto bene per eliminare i depositi, la muffa e le macchie. Dalla vaschetta infatti fuoriescono sempre odori poco piacevoli. Inoltre non è igienico avere una vaschetta sporca che va a contatto con il detersivo dei panni.

Altri due suggerimenti, a nostro avviso fondamentali, su come eliminare il cattivo odore dalla lavatrice, è: lasciare aperto l’oblò della lavatrice per fare in mondo che non rimanga bagnato, oppure ogni tanto asciugalo tu direttamente con un panno e pulisci i filtri della lavatrice periodicamente per evitare l'accumulo di sporco.

 

Rimedi naturali per togliere la muffa dalla lavatrice

Limone e acqua ossigenata

Combinando le proprietà antimicrobiche e antifungine di limone e acqua ossigenata, si può ottenere un rimedio ideale per eliminare la muffa dalla lavatrice. E' molto semplice. Con questo composto puoi rimuovere i residui di sapone e i funghi che causano la muffa, inoltre puoi neutralizzare gli odori. Versa l'acqua ossigenata in una ciotola e aggiungi il succo di limone, in parti uguali. Spruzzalo sul cesto della lavatrice e sulla guarnizione e lascia agire per un'ora. Poi inserisci altro liquido nella vaschetta del detersivo e fai un ciclo a vuoto a 60 gradi. Questo ultimo passaggio consentirà di igienizzare l’interno della lavatrice e i suoi tubi.

Aceto bianco e succo di limone

Un rimedio naturale a base di aceto bianco e succo di limone aiuta a igienizzare gli scompartimenti del sapone della lavatrice e le zone difficili da raggiungere. Questi ingredienti eliminano la muffa e tolgono gli odori sgradevoli. Puoi unire in una ciotola aceto bianco e succo di limone e procedere come descritto in precedenza.

Foto: Istockphoto

Per scoprire di più sulla promo clicca qui