Magazine \ Complementi d'arredo

Arredare con i quadri: tante soluzioni per rendere unica la tua casa

created by Team editoriale Lunedì, 19 Settembre, 2016 - 11:03

Media: 5 (2 votes)
Arredare con i quadri

Stai finendo di arredare casa oppure stai pensando di farlo? C’è un fattore che forse non hai preso in considerazione e che potrebbe concorrere a definire lo stile della tua abitazione oppure aiutarti a donarle un tocco particolare, l’utilizzo dei quadri. Per quanto possa sembrare una scelta banale e quasi superflua, capire come arredare con i quadri invece può rivelarsi più complicato del previsto soprattutto per quanto riguarda la scelta della corretta disposizione lungo le pareti. Se ami questo particolare complemento d’arredo e vuoi sfruttarlo al meglio è necessario capire il quadro adatto per ogni tipo di ambiente e come disporlo per valorizzare la stanza.

L’utilizzo dei quadri per arredare casa è un’ottima soluzione anche per l’organizzazione degli spazi poiché, con la giusta disposizione, uno o più quadri potranno aiutarti anche a far apparire più grande e luminoso un ambiente. Sono tanti gli elementi da considerare, dalla grandezza, al tipo di disegno o stampa, fino ai colori da preferire che dovranno abbinarsi a quelli dei mobili e degli altri complementi d’arredo.

Bene, non ci resta che scoprire qualche suggerimento per arredare le pareti con i quadri considerando le varie stanze della casa, lo stile che le caratterizza e lo spazio disponibile.

Disposizione dei quadri: decorare le pareti con stile

Uno dei fattori, spesso sottovalutato, ma di primaria importanza per garantire un arredamento armonioso, riguarda la disposizione dei quadri. Dove posizionarli, a quale altezza, di quale grandezza sceglierli, a tutti questi quesiti c’è una risposta soprattutto se lo spazio a disposizione è poco e hai l’esigenza di decorare le pareti in verticale, come accade per esempio per il corridoio, spesso lungo e stretto.

Cominciamo a capire cosa valutare per decidere il posizionamento dei quadri in casa. Innanzitutto bisogna sottolineare l’importanza di non riempire le pareti e la stanza con troppi elementi, devi scegliere il tipo di quadro, il colore e la posizione. Considerando il tipo di arredamento scelto puoi giocare con i contrasti fra stili diversi puntando sulle fantasie e sui colori, oppure, puoi seguire il design della tua abitazione e scegliere dei quadri in linea con l'arredamento.

Ma veniamo a consigli più pratici e consideriamo uno dei quesiti più difficili di sempre: qual è la giusta altezza per appendere i quadri? Solitamente vi è una regola generale da tenere a mente, il quadro andrebbe posizionato ad un’altezza corrispondente ai 5/8 della parete, o comunque andrebbe considerata questa altezza per tracciare una linea immaginaria al di sopra o al di sotto della quale posizionare i quadri. Inoltre, quadri di grandi dimensioni, ma dallo stile essenziale e con colori scuri, dovrebbero essere posizionati in alto in modo da essere ben visibili e rappresentare il punto focale della stanza. Al contrario quadri di dimensioni più piccole, dai disegni complessi e dai colori chiari andrebbero posizionati in basso.

Un’altra scelta fondamentale consiste nel capire come abbinare i quadri. Potresti infatti decidere di combinare quadri di diverse dimensioni ed è importante disporli nel modo giusto. Se si tratta di una parete da poter sfruttare in orizzontale puoi decidere di appendere quadri alla stessa altezza affiancandoli uno all’altro e magari inserendo quelli di maggiori dimensioni ai lati, in modo da racchiudere armoniosamente in uno sguardo d’insieme. Se invece vuoi realizzare una composizione particolare ad asimmetrica, ricordati di tracciare una figura geometrica ben precisa, magari rettangolare o quadrata. Nel caso tu abbia poco spazio a disposizione a causa della presenza di pareti strette, preferisci quadri che si sviluppano in verticale.

Un ultimo consiglio pratico su come arredare con quadri e cornici riguarda la scelta dell’illuminazione: ricordati di evitare una posizione in cui i quadri siano esposti in maniera diretta al sole poiché le immagini potrebbero venirne danneggiate, illumina i tuoi quadri dall’alto e non lateralmente perché questo tipo di illuminazione potrebbe provocare dei riflessi evidenziando eventuali difetti e distorcendo l’immagine.

Quadri per arredare il soggiorno

Una delle prime e più importanti scelte da fare riguarda i quadri del soggiorno, ambiente fondamentale e dove trascorriamo gran parte del nostro tempo per rilassarci o per stare con amici e familiari. Bene, il primo punto da cui partire riguarda ovviamente lo stile che hai scelto per la tua casa.

Altri fattori da tenere a mente quando si pensa alle idee per i quadri del soggiorno riguardano i colori delle pareti e l’illuminazione, potresti voler far risaltare il contrasto tra pareti bianche e cornici nere, oppure con stampe e disegni che richiamino questo gioco di colori (perfetto, per esempio, per un arredamento moderno ed essenziale). Ancora potresti invece giocare su colori scegliendo stampe che richiamino quelli scelti per mobili e pareti, oppure che donino un tocco di colore alla stanza grazie a toni vivaci.

Se l’arredamento della casa è più classico e tradizionale potresti scegliere foto di paesaggi oppure di elementi naturali, scelta ideale anche se vuoi donare alla stanza un senso di pace trasformandolo in luogo dove rilassarsi. Se l’arredamento della tua casa, e quindi del soggiorno, invece richiama atmosfere metropolitane scegli stampe che richiamino elementi urbani, strade, vie, oppure scegli qualcosa di astratto, magari di grandi dimensioni in modo da diventare l’elemento principale della stanza. Tra le tante idee per i quadri potresti anche scegliere di utilizzare delle fotografie che ritraggano momenti della tua vita, oppure soggetti e immagini che ami particolarmente. In base all’atmosfera che vuoi ricreare scegli tra foto in bianco e nero, per atmosfere vintage, o a colori.

Quadri per arredare camere da letto: soluzioni per ogni stile

Un’altra di quelle stanze in cui l’inserimento di un bel quadro può fare la differenza è la camera da letto. Anche in questo caso stile e colori sono gli elementi principali da tenere in considerazione, senza dimenticare però il tuo gusto personale. Quante volte ti sarai chiesto quali quadri mettere sopra il letto? Si tratta infatti della posizione prediletta per questa stanza, un quadro di grandi dimensioni o un poster che domini l’ambiente e lo riempia; oppure più quadri, delle stesse o di diverse dimensioni, posizionati secondo i consigli dati in precedenza.

Se quelli che cerchi sono quadri per camere da letto classiche oppure in stile shabby chic, per esempio, puoi scegliere un quadro con cornice in cui inserire un bel paesaggio ed elementi naturali; potresti anche decidere di scegliere una composizione o un ritratto, magari stilizzato e disegnato a matita. Nella scelta dei colori prediligi tinte tenui e colori chiari.

Se invece stai pensando a quadri per camere da letto moderne, puoi sbizzarrirti con stampe o disegni astratti, scegliere tele dalle linee essenziali, poster dai colori vivaci e accesi. Fai del quadro il punto focale della stanza e gioca con le forme e i colori.

Arredare le pareti di casa: quadri per bagno e cucina

Anche in ambienti come la cucina e il bagno, in cui forse fai fatica ad immaginare questo complemento d’arredo, i quadri rappresentano quel tocco in più capace di dare personalità e stile alla casa.

I quadri della cucina solitamente raffigurano bevande, cibi, utensili tipici di questo ambiente, oppure, se si tratta di una cucina classica o in stile country, anche in questo caso puoi scegliere un bel paesaggio ed elementi naturali. Per quanto riguarda la grandezza, la disposizione dipende molto dalle dimensioni: se si tratta di una cucina piccola punta su più cornici dalle dimensioni ridotte, in quest’ultimo caso prediligi anche colori chiari per donare luce e rendere lo spazio più arioso.

Anche il bagno, le cui pareti solitamente vengono trascurate, può essere valorizzato con questo complemento d’arredo. Quali quadri per il bagno scegliere? Se hai una parete che ti consente di inserire un quadro grande scegline uno che diventi il punto centrale dell’ambiente, se invece lo spazio a disposizione è poco, le pareti andranno arredate in verticale e con cornici di dimensioni più piccole. In generale comunque preferisci quadri dai motivi naturali e floreali e dai colori chiari oppure disegni astratti con giochi di contrasto tra bianco e nero secondo lo stile che ti rappresenta, più o meno classico o moderno che sia.