Magazine \ Complementi d'arredo

L'arte di riciclare il vetro per un arredo sostenibile

created by Team editoriale Lunedì, 7 Settembre, 2015 - 15:27

Media: 5 (1 voto/i )
accessori da cucina in vetro riciclato

 

Da alcuni anni ormai il riciclo fa parte della nostra vita quotidiana. Spesso andiamo al supermercato con sacchetti e buste che già abbiamo in casa.

Separiamo i rifiuti domestici in base alla loro natura e al materiale, e facciamo una raccolta differenziata sempre più attenta. Ma un'altra forma piuttosto diffusa per contribuire alla salute del pianeta è il riciclo creativo, di cui abbiamo già parlato a proposito di mobili fai da te.

Mobili e accessori riciclati ed elementi di arredo rivalutati e riutilizzati sono sempre più comuni nelle nostre case. Ma forse agli accessori per la cucina riciclati non ci avevi mai pensato!

E invece, dalle bottiglie di vetro riciclato possono prendere vita oggetti di vetro meravigliosi, di grande funzionalità, eleganza, umorismo e sostenibilità.

I capolavori in vetro riciclato di Lucirmàs

Voliamo in Spagna, presso lo studio di ecodesign catalano Lucirmás, la cui alma mater è la designer italiana Lucia Bruni. È lei la responsabile della progettazione e dell'esecuzione materiale di ogni singolo pezzo della collezione in vetro.

Gli artisti di Lucirmàs sanno come riciclare bottiglie di vetro per creare capolavori, piccole opere d' arte ispirate alla natura. Appendiabiti, lampade, accessori da cucina, tutto meravigliosamente in vetro riutilizzato.

Riciclare barattoli, vasetti di vetro e bottiglie diventa arte. Tutto si usa, si abbandona, poi si recupera, si riusa e si rimodella. E così nuove brocche, appendiabiti, lampade, lampadari, piatti, piattini, vassoi e perfino gioielli prendono vita.

Sabbia, silice, soda, calce: sono questi i materiali completamente riciclabili che compongono il vetro, e che possono dar vita a mille e mille nuove esperienze.

Wineries, la collezione di vetro riciclato di Sansserif Creatius

Lo sttudio Sansserif Creatius, anch'esso spagnolo e specializzato in arredamento sostenibile, ha basato la propria attività soprattutto sul riciclo creativo del vetro. E lo ha fatto in maniera eccellente con la collezione Wineries. Si tratta di un'edizione a tiratura limitata di bicchieri e calici ecologici e contemporanei.

L'idea dei suoi creatori è quella di giocare con il vetro e prolungare la vita delle bottiglie di vino attraverso un processo di adattamento che le vede diventare nuovamente contenitori, naturalmente per il vino ma non solo. Inoltre, si è cercato di rivendicare la bellezza delle forme delle bottiglie, che differiscono le une dalle altre a seconda del tipo di vino che "ospitano". Così, notevoli sono state le possibilità estetiche per lo sviluppo di un nuovo concetto di bicchiere.

Trasformare una bottiglia in lampada, un fondo di bottiglia in calice per il vino o addirittura in orecchino, colli di bottiglie in appendini: oggi il riciclo delle bottiglie di vetro fa davvero magie. E del resto il concetto di trasformazione è insito in questo materiale che, con le sue trasparenze, ha sempre trasformato il mondo... ed oggi è esso stesso oggetto della sua trasformazione.