Magazine \ Cucina

Cappa da cucina: quale scegliere?

created by Team editoriale Venerdì, 15 Maggio, 2015 - 10:09

5
Media: 4.5 (2 votes)
cappe da cucina

 

 

La cappa in cucina svolge una funzione fondamentale: evitare che l'ambiente domestico assorba gli odori mentre stiamo cucinando. Oggi esistono mille tipi e modelli di cappe da cucina: classiche e tradizionali, moderne e minimaliste, eccentriche e simili a opere d'arte, sospese o a scomparsa, queste ultime protagoniste non celebrate di molte cucine in quanto praticamente invisibili. Insomma, la cappa diventa un'interessante elemento di arredo, da scegliere con la massima cura (foto di copertina: cappa Elettrolux).

Cappe da cucina a incasso

Cappe da cucina a incasso o integrate: sono cappe compatte, le cui dimensioni vanno dai 52 ai 60cm di larghezza e sono progettate per essere inserite all'interno del pensile immediatamente sopra la i fornelli. Non sono potenti come le cappe a camino o a isola, per questo sono adatte a cucine con pochi fuochi (foto: cappa ad incasso Estraibile di Elica).

Cappe da cucina a parete piatte

Le cappe a parete sono una soluzione elegante per chi non ha mobili pensili sul piano cottura in cui incassare la cappa o per chi non desidera avere elementi ingombranti in cucina. Gli ultimi modelli addirittura assomigliano a raffinate TV a schermo piatto (foto: cappa da cucina Tiffany di Elica).

Cappe da cucina a parete (a camino)

Solitamente sono realizzate in acciaio inossidabile. Le cappe a camino e comprendono una piccola tettoia che cattura il vapore e gli odori e un camino dotato di ventola. Vanno montate alla parete e possono avere anche grandi dimensioni, sufficienti per coprire cucine con 8 fuochi. Possono essere installate sia su pareti vuote che tra un pensile e un altro (foto in alto e in basso: cappa a camino Galaxydi Elica).

Cappe da cucina a isola

Tra le cappe da cucina aspiranti a disposizione sul mercato, queste sono le più grandi e le più costose. E se temi che grandezza possa essere sinonimo di rumorosità, non preoccuparti: le cappe più recenti sono molto silenziose, grazie all’adozione di tecnologie avanzatissime e l'uso di materiali fonoassorbenti. Le cappe per cucine a isola si fissano direttamente al soffitto.

Cappe a soffitto da incasso

Per chi ha la cucina molto piccola e lo spazio è difficile da ricavare, le cappe a soffitto intelligenti sono la soluzione perfetta in quanto possono essere “estratte” dal soffitto solo quando necessario. In effetti, sarebbe meglio precisare che le cappe sono incassate nel controsoffitto, quella sorta di camera d'aria predisposta ad accogliere fili e tubi della casa. Per questo, la loro installazione richiede qualche lavoro in più. Le cappe a soffitto, quando sono spente, passano praticamente inosservate (nella foto: cappa a soffitto Glass di Novy).

Cappe lampadario

Un'altra tendenza è quella delle cappe che emulano lampadari. Spesso coincidono con le cappe a isola che, trovandosi nel bel mezzo dell'ambiente fungono anche da lampadario (foto: cappa a lampadario Edith di Elica).

Cappe integrate al piano cottura

Infine, i modelli di cappe più recenti possono essere addirittura installati all'interno del piano cottura. Sono elettrodomestici ad alta tecnologia. Alcuni modelli sono piatti e fissi, incastrati nel piano, altro sono estraibili all'occorrenza.

E dopo questa panoramica sui diversi tipi di cappe, è bene fare altri tipi di valutazioni al momento dell'acquisto. Per questo motivo, eccoti una piccola guida utile per scegliere la cappa da cucina giusta per te!