Magazine \ Cucina

Che materiale scegliere per pentole e padelle: inox, ghisa o rame?

created by Team editoriale Martedì, 19 Marzo, 2019 - 00:00

5
Media: 4.7 (3 votes)

Usi le pentole in alluminio perché hanno prezzi modici, oppure scegli le pentole in acciaio inox più care perché sono resistenti, diffondono bene il calore e non fanno attaccare il cibo sul fondo?

In realtà, più caro non sempre vuole dire migliore. Inoltre, tutti sanno che la scelta del materiale per le pentole dipende non solo da quello che intendiamo cucinare, ma anche dal tipo di fornello sul quale le poggeremo.

Come riconoscere una buona pentola

Il criterio più importante per sapere se una pentola è buona (o ancora utilizzabile) è l'esame del suo fondo. Se la superficie del fondo della pentola è completamente piana, il calore viene trasmesso in modo omogeneo. Un ottimo modo per sapere se si tratta di una pentola di qualità consiste nel prendere un oggetto dritto, per esempio un righello, e posarlo sul fondo della pentola. Se il righello non poggia completamente sul fondo, lasciando così dei vuoti, allora meglio optare per un'altra pentola.
 

Ogni piano cottura ha la sua pentola

La scelta del tipo di pentola dipende anche dal tipo di piano cottura sul quale cuciniamo. I fornelli in vetroceramica o i piani cottura elettrici tradizionali sono poco efficienti (hanno infatti un'efficienza di circa il 60%) e si riscaldano lentamente. Questa tipologia di piani cottura richiede quindi delle pentole pesanti che trattengano molto bene il calore.

I piani cottura a induzione o gas, invece, forniscono il calore in modo omogeneo e non richiedono delle pentole particolarmente pesanti. Ricorda, però, che l'induzione esige pentole con il fondo in acciaio inox.

Le pentole in acciaio inox

Le pentole in inox sono fra le più versatili. Sono resistenti, facili da pulire e anche adatte alla lavastoviglie. Nelle pentole inox si può cucinare praticamente tutto: pasta, sughi o minestre. L'unica cosa da evitare con una pentola inox è scottarci la carne, perché questa potrebbe potrebbe facilmente attaccarsi al fondo. Esiste anche una versione di pentole in acciaio inox con un fondo extra spesso, adatta ai piani cottura in vetroceramica o elettrici, e una versione con più strati di alluminio e di inox, adatta particolarmente ai piani cottura a induzione e a gas.

Pentole in alluminio

Le pentole in alluminio sono molto leggere, conducono il calore meglio delle pentole inox e non si ossidano. Tuttavia, non sono molto resistenti ai graffi, e l'alluminio reagisce molto facilmente a contatto con gli alimenti. È pertanto consigliato optare, se possibile, per delle pentole in alluminio con rivestimento antiaderente.  

Le pentole in ghisa

Una pentola o una casseruola in ghisa, se trattata con cura, ti accompagnerà per tutta la vita. Più la si usa, più buono è il cibo che vi si cucina. Questo perché all'interno delle pentole in ghisa, con il tempo, si forma una patina che conferisce ai piatti un sapore inconfondibile. Inoltre, la ghisa è un ottimo conduttore di calore. Sono pertanto particolarmente adatte alle ricette che richiedono tempi di cottura abbastanza lunghi come stufati, minestre e brasati.

Le pentole in ghisa si possono usare su tutti i tipi di piani cottura, ma bisogna stare molto attenti alla loro manutenzione. È assolutamente vietato lavarle con il detersivo per evitare che questo penetri nella ghisa. Vanno lavate semplicemente con dell'acqua, a meno che non si tratti di una pentola in ghisa con rivestimento smaltato. In questo caso, la pentola si può lavare con un normale detergente per i piatti.

Le pentole in rame: Ferrari tra le pentole

Le pentole in rame hanno un elevatissima conduttività termica. Il calore si diffonde velocemente e in modo uniforme in tutta la pentola. Sono particolarmente adatte alla preparazione di salse e sughi, pesce e verdure.

Le pentole in rame non possono essere messe in lavastoviglie, e vanno lavate a mano, se possibile con un detersivo specifico per il rame. Ma attenzione: proprio a causa della loro ottima conduttività termica, vietato toccare i manici di queste pentole a mani nude o si rischia una bella ustione!