Magazine \ Cucina

Quale forno scegliere per la tua cucina

created by Team editoriale Martedì, 5 Marzo, 2019 - 14:07

Media: 4 (1 voto/i )
Forno della cucina

Quando si arreda la cucina, una delle scelte più importanti riguarda senza dubbio la scelta del forno. Gli elementi da prendere in considerazione sono tanti: la tipologia, il tipo di ventilazione, la posizione e anche il design che deve adeguarsi al tipo di arredamento della tua cucina.

E allora, quale forno scegliere? A gas, elettrico, microonde, statico, ventilato, da incasso...Le caratteristiche da valutare sono molte e, soprattutto per chi è ha una passione per la cucina, la decisione non è semplice.

Comprare il forno giusto significa poter cucinare pranzi e cene ottenendo una cottura perfetta in tempi brevi e magari risparmiando anche sulla bolletta: un sogno che si realizza!

Se non sai da dove cominciare ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a decidere quale forno comprare.

Quale forno comprare: tipologie e caratteristiche

La prima scelta da fare quando si deve decidere quale tipo di forno da cucina comprare, riguarda la tipologia di alimentazione e le funzioni accessorie che è in grado di offrire.

Una prima tipologia a disposizione è quella del forno a gas che rappresenta solitamente la soluzione meno dispendiosa dal punto dei vista dei consumi, ma offre minori possibilità in termini di funzionalità aggiuntive. Se ti stai chiedendo come funziona un forno a gas, hai individuato proprio il principale elemento a favore di questa tipologia: il funzionamento è molto semplice e il facile raggiungimento di elevate temperature consente una rapida cottura dei cibi. Certo, questo comporta anche una minore precisione e la necessità di una maggiore attenzione.

Tra le soluzioni più diffuse e utilizzate vi è sicuramente quella del forno elettrico. Si tratta, infatti, di una tipologia che, seppur più costosa rispetto a quella del forno a gas, offre molti elementi di forza sia dal punto di vista della cottura che delle funzionalità a disposizione.

Quale forno elettrico scegliere tra i tanti presenti sul mercato? Innanzitutto la prima scelta è tra forno statico e ventilato. Nel primo caso i cibi cuociono più lentamente e in maniera meno omogenea. Invece, nel secondo caso una ventola distribuisce il calore in maniera uniforme garantendo così una migliore e più omogenea cottura del cibo. Inoltre, il forno ventilato permette di ridurre i tempi di preparazione e di risparmiare dal punto di vista energetico rispetto ad un forno statico.

Un’altra caratteristica di cui tenere conto sono le funzionalità accessorie tra cui poter scegliere. Quella più diffusa è la funzione Grill che, agendo dall’alto per irraggiamento, permette di gratinare i cibi durante la cottura e di donargli il tipico colore dorato. Altre funzioni sono quelle che permettono di impostare una cottura per la pizza, per i dolci o anche per la carne, la cosiddetta funzione Barbecue. Infine, un altro tipo di funzionalità è quella che permette di cuocere i cibi con una cottura a vapore mantenendone l’umidità. I forni multifunzionali sono un'ottima opzione se si ha a disposizione un budget medio-alto a disposizione.

Dove posizionare il forno in cucina?

Oltre alla tipologia e alle funzioni che dovrà possedere, un’altro aspetto da valutare riguarda il design del forno e la sua disposizione all'interno della tua cucina. Il forno rappresenta ormai uno di quegli elettrodomestici considerati importanti complementi d’arredo; quindi, oltre ad una posizione funzionale, deve anche adeguarsi allo stile della tua cucina.

Per quanto riguarda il posizionamento, la scelta più conveniente è rappresentata sicuramente dal forno da incasso, che può essere posto nella posizione più comoda in base allo spazio della tua cucina e alle tue esigenze. Infatti, mentre il forno a gas tradizionale deve essere necessariamente inserito al di sotto del piano cottura, il forno elettrico da incasso, può essere posto in alto o comunque in maniera separata rispetto ai fornelli della cucina.

Se invece hai una cucina di piccole dimensioni e hai bisogno di risparmiare spazio, la soluzione colonna forno potrebbe essere la più adeguata. Scegliendo questa tipologia potrai posizionareal di sopra e al di sotto del forno sportelli e cassetti. In questo modo avrai risparmiato e reso la tua cucina più funzionale.

Forno a microonde: quale scegliere?

Una tipologia di forno sempre più diffusa e che merita una considerazione a parte, è quella del forno a microonde. Presente ormai in quasi tutte le cucine, affianca il forno tradizionale facilitando alcune semplici funzioni come quelle di congelare e scongelare i cibi, andando però ad arricchirsi sempre più di nuove funzioni.

Come per il forno classico, esiste la possibilità di scegliere un forno microonde da incasso che, nella maggior parte dei casi, è anche ventilato e permette quindi, di mantenere il cibo asciutto esternamente e umido all’interno.

Oltre a queste funzioni di base, però, i modelli più recenti presentano delle opzioni aggiuntive che permettono, non solo di scaldare e scongelare, ma anche di poter cucinare utilizzando il microonde come un forno a tutti gli effetti. Una delle funzionalità principal è la funzione Grill del microonde che permette anche in questo caso di gratinare e dorare le pietanze. Inoltre, più recentemente, accanto a questa funzionalità ne è stata introdotta un’altra: la funzione Crisp che, grazie ad un particolare piatto anti-aderente, consente di raggiungere elevate temperature necessarie per friggere in forno o addirittura per far lievitare i cibi.

Se hai l’esigenza di combinare in unico forno di piccole dimensioni tutte queste funzioni risparmiando spazio e denaro, un forno microonde combinato è la soluzione che fa per te.

Immagine cover: Apex Modern Kitchen di Steve Larkin | Istockphoto | Mikhail Golub | Istockphoto