Magazine \ Cura della Casa

Dyson & Co: scope elettriche, aspirapolveri senza filo e robot, tutto quello che devi sapere

created by Team editoriale Mercoledì, 16 Gennaio, 2019 - 15:56

Ancora nessun voto

In commercio ci sono prodotti innovativi per pulire al meglio la casa senza troppa fatica. E’per questo che ti parleremo e ti spiegheremo tutto quello che devi sapere sulle scope elettrice e sugli aspirapolveri senza filo e robot, strumenti che hanno un grande pregio: oltre a non avere fili ed essere leggeri, sono privi del sacchetto per contenere la polvere. Ad oggi questi sono i migliori prodotti sul mercato se vuoi dire addio a pesanti aspirapolveri difficili da maneggiare e da trascinare in giro per casa.

La storia del Dyson e i migliori modelli di aspirapolveri senza filo

Tra i migliori aspirapolveri senza filo troviamo di sicuro il Dyson, un aspirapolvere leggero che sembra una scopa elettrica in realtà molto più potente. L’invenzione viene dall’ingegner Dyson, che un giorno decide di smontare il suo aspirapolvere perché notava che non aspirava più bene. Si rende conto che uno strato di polvere ostruisce la fine trama del sacchetto dall'interno, impedendo alla macchina di funzionare correttamente. L'aspirapolvere funziona correttamente solo con un sacchetto nuovo, ma poi perde potenza col passare del tempo. Poco tempo prima, Dyson aveva costruito dei grandi filtri a ciclone per aspirare le particelle di vernice dalla sua fabbrica. Solitamente questo metodo è utilizzato solo in aziende di grande dimensione perché i filtri a ciclone hanno costi molto elevati. Dyson ipotizza di poter realizzare un aspirapolvere che utilizza lo stesso principio di funzionamento e così rimuove il sacchetto dal suo aspirapolvere e installa un filtro a ciclone realizzato con del cartone. Dopo aver pulito la stanza con questo aspirapolvere modificato, Dyson nota che aveva raccolto più sporco e polvere dell'aspirapolvere originale. Quello che aveva appena realizzato, era il primo aspirapolvere senza sacchetto. L’ingegnere nel corso degli anni perfeziona il suo aspirapolvere fino a trasformarlo in ciò che oggi conosciamo. Ma non finisce qui. L’ingegnere non soddisfatto, decide di dare ai suoi prodotti anche una maneggevolezza e una leggerezza senza pari. Infatti gli aspirapolvere della Dyson pesano pochissimo e non avendo fili sono anche in grado di essere maneggiati con una sola mano. L’autonomia della batteria è abbastanza elevata, si parla di 45 minuti. Sono prodotti molto performanti, tuttavia il prezzo rimane molto elevato. Si parte da un minimo di 300/400 euro per un modello base, fino a sfiorare i 1000 euro per modelli più performanti. Qui puoi avere tutti i modelli della gamma Dayson

Le migliori scope elettriche senza fili

Le scope elettriche di ultima generazione sono una valida alternativa se non vuoi spendere molti soldi come per un Dyson. Tra le marche più performanti Rowenta, Hoover, Ariete e su Amazon puoi trovare questi prodotti a partire da 50 euro. Un notevole risparmio insomma. Tra le caratteristiche delle scope elettriche, troviamo: l’assenza di sacchetti per raccogliere la polvere e di fili elettrici, hanno un’autonomia molto bassa, di circa 25 minuti, sono maneggevoli e veloce da utilizzare. Hanno vari accessori, alcuni facili da usare, altri richiedono un po di manualità per montarli. Raccolgono bene la polvere più sottile ma forse hanno più difficoltà nel raccogliere sporco più importante (briciole di pane ecc).

I robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono degli strumenti molto utili per pulire casa. Ma come funzionano? Sono dei cerchi di plastica che si muovono liberamente per casa attirando la polvere lo sporco. I più performanti a seconda del tipo di superficie che devono pulire si autoregolano.  Ma non è solo un aspirapolvere: grazie alle spazzole, poste sotto la struttura, svolge anche la funzione di una scopa e in parte di una lucidatrice. I robot aspirapolvere sono un vero alleato tecnologico per la pulizia della casa che operano utilizzando dei parametri integrati. Uno di questi è costituito dai sensori grazie ai quali i robot possono muoversi in modo intelligente all’interno della stanza in cui devono eseguire il lavoro. Tali sensori consentono infatti di aggirare gli ostacoli, che possono essere rappresentati da un mobile, dalle gambe del divano, della poltrona o della sedia. Una volta riconosciuto l’ostacolo, il robot li evita proseguendo con la pulizia della stanza. Inoltre quando ha finito di pulire la casa, torna alla propria base per ricaricarsi. Come scegliere il migliore? Online puoi trovare tanti modelli con varie tipologie di potenza e costi. Il prezzo parte da 100 euro e si arriva fino ai 400 euro. 

Immagini: Dyson e Istockphoto