Magazine \ Fai da te

Come fare il cambio armadio in maniera organica e veloce

created by Team editoriale Lunedì, 30 Ottobre, 2017 - 15:35

Ancora nessun voto

Se non hai la possibilità di avere una cabina armadio o un guardaroba molto ampio, l'unica soluzione per tenere in ordine tutti i capi di abbigliamento è fare il cosiddetto cambio di stagione. Come cambiare il guardaroba in poco tempo e senza troppo sforzo? E soprattutto come non farla diventare un'attività troppo noiosa e faticosa?

Ti daremo poche regole per finire il lavoro in poco tempo. Ecco come, ricordandoti che il cambio di stagione è anche un'ottima occasione per disfarti dei vestiti vecchi, che non ti interessano più, che puoi regalare o vendere per comprarti altro abbigliamento.

Primo passo: scegli cosa indossare durante la stagione fredda

Nel cambio di stagione pensa a tutti gli elementi da prendere in considerazione, tra cui gli accessori. Fai una lista scritta degli indumenti:

- maglioni

- magliette invernali

- pantaloni

- giacche

- cappotti

- sciarpe, cappelli, guanti

- scarpe

Ricordati che alcuni accessori possono essere considerati per tutte le stagioni e quindi troveranno posto nell'armadio tutto l'anno.

Secondo passo: butta quello che non usi più

La prima cosa da fare è svuotare completamente l'armadio riponendo i capi sul letto. Non gettarli però alla rinfusa ma piegali in maniera ordinata e per categoria: magliette, giacche, camicie, pantaloni ecc. Con lo straccio e un detersivo neutro togli la polvere da tutti i cassetti e dai ripostigli vuoti, utilizzando una scala all'occorrenza. Inserire un antitarme potrebbe essere utile soprattutto in presenza di armadi vecchi. A questo punto devi decidere cosa utilizzare anche l'anno prossimo e cosa buttare. Pensa: "Mi servirà di nuovo?", oppure "L'ho mai indossato la scorsa stagione?" "Mi piace davvero?", "Mi sta ancora bene?". Se il capo in questione non supera tutte le domande mettilo in uno scatolone e portalo insieme a quelli che non usi più ad un'associazione che raccoglie gli abiti usati oppure utilizza i siti second- hand per rivenderli.

Terzo passo: come sistemare gli indumenti che non indosserai più nell'armadio

Una volta selezionati i capi da tenere e quindi da riporre, piega i vestiti che devi riporre e sistemali nelle scatole o nei sacchetti per indumenti, avendo cura di mettere magliette con magliette, pantaloni con pantaloni, camice con camice. Se hai la possibilità puoi comprare dei sacchetti sottovuoto per non far ammuffire i capi. Riponi le scatole e i vestiti nei posti vuoti dell'armadio scrivendo quello che hai inserito all'esterno delle scatole. Riponi le scatole e i sacchetti nella parte alta dell'armadio, nel soppalco o nello sgabuzzino oppure nel letto contenitore.  

Quarto passo: riponi i vestiti invernali negli spazi vuoti dell'armadio

Ora che hai svuotato l'armadio e messo via gli abiti estivi , riponi i capi invernali nello spazio libero. Puoi ordinare l'armadio a seconda di cosa ti serve di più. Gli indumenti che userai di più li potrai riporre più esternamente. Una semplice lista per mettere in ordine l'armadio:
- Appendi gli indumenti che si stroppicciano di più (camice, giacche, abiti). Piega magliette e maglioni e riponili nei cassetti, per lunghezza di manica
- I pantaloni li puoi riporre ripiegati o appesi. Ricorda: jeans con jeans, pantaloni eleganti insieme a pantaloni eleganti (a seconda di tipologia insomma) 

Per le scarpe invece è’ consigliabile invece utilizzare contenitori o scatole per riporre borse e altri accessori che altrimenti creerebbero disordine e confusione all’interno dell’armadio. 

Immagini: Istockphoto