Magazine \ Ristrutturazioni & Materiali

Come trasformare un container in una casa: soluzioni green

created by Team editoriale Giovedì, 23 Febbraio, 2017 - 10:42

5
Media: 5 (4 votes)
Trasformare un container in casa

Trasformare un container in casa può sembrare un'idea un po' bizzarra. Eppure il risultato può essere stupefacente e stai pur certo che farà bene all'ambiente! Al giorno d’oggi per fortuna siamo tutti molto sensibili al tema dell’ecosostenibilità, per questo motivo molte persone provano a realizzare progetti che non danneggino ulteriormente il nostro pianeta. Per aiutare davvero l’ambiente si possono sfruttare oggetti creati dall’uomo che dopo un primo uso, resterebbero inutilizzati per sempre. Dunque, come modificare i container per il trasporto merci? E come trasformare un container in una casa a tutti gli effetti?

Il progetto delle case container ha un principio simile alle case modulari, infatti anch’esse possono essere utilizzate come pezzi di lego da sovrapporre e mettere insieme a tuo piacimento. Certo, potrà sembrarti curioso pensare di acquistare dei container per realizzare la casa dei tuoi sogni, ma è certamente una soluzione più economica rispetto all’acquisto di un immobile in altri materiali.

Trasformare un container in abitazione non è un’operazione semplice, bisogna infatti capire quali permessi sono necessari e se vi siano dei vincoli che possano limitarne l’utilizzo abitativo. Una volta compresi gli aspetti tecnici, potrai decidere l’arredamento più adatto a te, magari uno stile moderno e industriale.

Cerchiamo dunque di capire come costruire casa in un container, quali sono i requisiti tecnici e come rendere lo spazio il più multifunzionale possibile.

Case container: autorizzazioni necessarie

Prima di tutto è necessario capire se l’operazione che vuoi realizzare è fattibile. In Italia infatti, rispetto ad altri paesi europei e non, vigono regole molto diverse in termini di edilizia abitativa. Per tale ragione è meglio rivolgersi a degli esperti che ti informino circa le autorizzazioni per la posa dei container e le normative vigenti nel luogo in cui vuoi posizionare la tua casa container.

La regola generale prevede che qualunque opera edilizia necessita del Permesso di Costruire e della presentazione al comune di residenza della DIA (Denuncia di Inizio Attività), redatta da un tecnico esperto in materia, quindi un geometra, un architetto o un ingegnere. Insomma, per le case container i permessi sono gli stessi delle abitazioni convenzionali e quindi devono rispettare i regolamenti statali di costruzione ed edificazione.

Dunque, prima di procedere all’acquisto assicurati di possedere tutti le autorizzazioni, in quanto utilizzare un container abitativo senza i dovuti permessi, a prescindere dal numero di moduli, viene configurato come un caso di abuso edilizio.

Container abitativi: pregi e difetti

Vediamo adesso quali sono i pro e i contro dei container abitativi.

Iniziamo con il principale vantaggio, che poi è quello che attira maggiormente le persone, ossia il costo di un container abitativo. Infatti, se confrontato con un’abitazione normale, ha un costo del 25% inferiore rispetto a quello di una villetta acquistata in periferia, anche nell'ipotesi in cui si utilizzino materiali molto costosi. È importante però precisare che si spende meno a patto che si possieda già un terreno su cui installare l’abitazione.

Un secondo vantaggio è il fattore ecologico. Oltre a riciclare un oggetto che diversamente rimarrebbe inutilizzato inquinando l’ambiente, è possibile dotarlo di sistemi altamente ecosostenibili e, perché no, che producano energia autonoma. Parliamo di:

  • pannelli fotovoltaici che creano energia pulita;
  • coibentazione, utilizzo di buoni materiali isolanti per rendere la tua abitazione adatta alle intemperie senza disperdere calore;
  • impiego di materiali termici, per esempio i vetri, che migliorano la tenuta termica della struttura permettendoti di non utilizzare eccessivamente i sistemi di riscaldamento e, tra l'altro, di risparmiare sulla bolletta del gas.

Un terzo aspetto vantaggioso delle case container riguarda facilità di utilizzo e versatilità della struttura: può essere trasportata agilmente da un luogo all’altro e assemblata rapidamente nei suoi vari moduli, anche su più livelli, attraverso l’utilizzo di una gru. Inoltre, la grande adattabilità è legata agli eventuali utilizzi dei vari pezzi che, per esempio, possono essere impiegati anche per l’ampliamento di una abitazione già esistente.

Un ultimo pro è da imputarsi quindi alla velocità di costruzione e motaggio dell’abitazione che riduce significativamente i costi della manodopera.

Abbiamo visto quali sono gli aspetti positivi del vivere in un container, ma consideriamo anche gli svantaggi che si possono riscontrare decidendo di costruire un’abitazione di questo genere:

  • dimensioni ridotte, i container infatti hanno delle dimensioni standard (2,35 m di larghezza per 2,38 m d’altezza) che non risultano compatibili con la norma di abitalità vigente, la quale stabilisce come altezza minima 2,70 m-3,20 m (la superficie minima dipende invece dalla funzione dei locali). Per sopperire al problema è sufficiente unire diversi container ampliando le pareti e rendendo gli spazi comunicanti. Per le altezze minime è consigliabile utilizzare i container High Cube che presentano un' altezza idonea alla normativa;   
  • lavori di adattamento: modifiche alla struttura, finiture, installazione di porte finestre, azioni di isolamento e molto altro. In sintesi, si richiedono gli stessi interventi previsti per gli immobili tradizionali;
  • limiti costruttivi legati alle dimensioni standard del container che, in alcuni casi, possono risultare troppo ridotte.

Quanto costa una casa container?

Abbiamo parlato tanto del risparmio economico che i container offrono rispetto alle abitazioni convenzionali, ma effettivamente qual è il costo di un container abitativo? Tutto dipende dal tipo di opera che vuoi realizzare: i progetti più semplici non hanno costi troppo eccessivi, il prezzo di un container va dai 2.000 € in su; inoltre, potresti optare anche per container casa usati da rimettere a nuovo, e il prezzo in questo caso sarebbe ancora più contenuto.

Oltre al prezzo del container devi però aggiungere anche i vari costi di trasporto e montaggio, vi sono molte aziende come Collections Dubreuil che pensano a progettare le case container nella loro totalità provvedendo a trasporto, montaggio e via dicendo. Il prezzo ovviamente lievita parecchio ma, come puoi vedere dalla foto, il container abitativo in legno offre un risultato davvero eccezionale. 

Immagini: Palazzo container di Forgemind, CC BY 2.0| Container moderno di Omar Barcena, CC BY 2.0