Magazine \ Ristrutturazioni & Materiali

Rivestimenti in pietra ricostruita per interni: una scelta ecologica per la casa

created by Team editoriale Giovedì, 19 Ottobre, 2017 - 10:41

Media: 5 (2 votes)
Rivestimenti in pietra ricostruita

Hai mai pensato di scegliere dei rivestimenti ecologici da interni per la casa? Se devi arredare da zero la tua nuova abitazione oppure stai valutando di realizzare dei lavori di ristrutturazione, potresti coniugare i tuoi gusti con il rispetto dell’ambiente. Nel caso in cui tu voglia optare per materiali che ti permettano di compiere delle scelte ecologiche senza rinunciare al design, una possibilità molto interessante è quella di utilizzare rivestimenti in pietra ecologica.

Sicuramente la pietra rappresenta uno dei materiali più sostenibili per l’ambiente, per esempio rispetto ad altri come invece il cemento. Per rendere la tua casa ancora più eco-friendly, puoi scegliere però dei rivestimenti in geopietra, cioè una variante realizzata con materiali naturali che consentono di evitare l’estrazione delle pietre all’interno delle cave e permetteno di preservare il territorio.

Se non ne hai mai sentito parlare sarai curioso di conoscere megli le caratteristiche dei rivestimenti in pietra ricostruita e gli eventuali vantaggi e costi.

Cos’è la geopietra: caratteristiche dei rivestimenti in pietra ricostruita

Innanzi tutto vediamo cos’è la geopietra, come si ottiene e quali sono i vantaggi di utilizzare questo materiale. Sostanzialmente si tratta di un composto realizzato utilizzando sabbia, argilla, cemento, acqua e perlite, una miscela che viene poi versata in appositi stampi per ricreare la forma delle pietre da applicare su pareti e pavimenti.

La pietra ricostruita per interni rappresenta un'ottima alternativa ecologica alla pietra naturale. Probabilmente però ti starai chiedendo se la qualità e il risultato estetico di questo genere di soluzione siano in grado di soddisfare le tue aspettative. Grazie al tipo di lavorazione e al processo di colorazione, il risultato è del tutto simile alle pietre naturali, sia visivamente che al tatto.

Inoltre, scegliere la geopietra per interni comporta innumerevoli vantaggi:

  • innanzitutto, il rispetto dell’ambiente, poiché la sua reealizzazione non implica l’utilizzo di risorse naturali in esaurimento;
  • resistenza a condizioni climatiche avverse e ad eventuali incendi, trattandosi di un materiale ingelivo e ignifugo;
  • leggerezza e spessore più limitato rispetto alla pietra naturale;
  • traspirabilità, fattore che permette di evitare la formazione di umidità;
  • possibilità di applicazione su varie tipologie di appoggio;
  • prezzi più contenuti rispetto alla pietra naturale, il costo per la pietra ricostruita a mq può scendere anche al di sotto dei 50 € per arrivare fino a 150 €.

Inoltre, anche dal punto di vista del design puoi sbizzarrirti: puoi optare per diverse forme geometriche scegliendo le dimensioni che preferisci e il colore che ritieni più adatto; solitamente la colorazione può avvenire in due modi:

  • inserendo gli ossidi di ferro, che daranno il colore alla pietra, nella fase di creazione del composto;
  • colorare la superficie del materiale, in questo caso l’assimilazione del colore, tramite gli ossidi di ferro, avviene quindi in un secondo momento.

Posa dei rivestimenti in geopietra

Una volta capito di cosa si tratta e quali sono le caratteristiche di questo materiale, vediamo dove può essere applicato e come procedere. I rivestimenti in geopietra per interni sono facilmente utilizzabili sia per pareti che sono state dipinte, sia per pareti in cartongesso: nel primo caso è necessario che nella parte interessata vengano rimossi pittura e malta; nel secondo caso assicurati che i montanti della parete siano posti ad almeno 30 cm di distanza.

Come abbiamo sottolineato si tratta di materiali già assemblati per essere applicati alle pareti di casa, proprio per questa loro particolarità potresti procedere in autonomia alla posta dei rivestimenti. Fai però attenzione, nel caso in cui si tratti di un processo particolarmente complesso, oppure di una superficie molto ampia, il consiglio è quello di rivolgersi in ogni caso ad un professionista. Se invece parliamo di un piccolo intervento, ecco quali sono i passaggi per procedere alla posa della pietra ricostruita fai da te:

  • come già evidenziato, accertati che la parete o il supporto che hai scelto, non presenti residui di pittura e non sia umido;
  • assicurati che la parte inferiore delle pietre, quella cioè che dovrà essere poggiata alla parete, non presenti residui di polvere;
  • applica la colla nella parte posteriore delle pietre tramite una spatola e poggiale sulla parete partendo dall’alto e procedendo verso il basso, fai pressione su ognuna delle pietre e ricordati di fare in modo che siano distanti circa 1 cm tra loro;
  • fai trascorrere 24 ore e a questo punto prepara la miscela che dovrai applicare tra le fughe createsi tra le pietre: mescola circa 1 litro d’acqua e 5 kg di stucco, inserisci il composto in un’apposita sacca e procedi all’applicazione tra le fughe;
  • dopo circa un’ora, con un pennellino, puoi passare alla rifinitura eliminando lo stucco in eccesso e spazzolando la parete; elimina anche eventuali residui di colla con una spugna e un po’ d’acqua agendo delicatamente.

Come pulire la geopietra e come effettuare ordinari interventi di manutenzione? Procedi prima spazzolando le pietre con una spazzola con setole morbide, successivamente puoi lavarle con acqua pulita e sapone, l’importante è che non utilizzi detersivi aggressivi e acidi.